Strade e comunicazioni

Quando un borgo è isolato, anche le strade per raggiungerlo raccontano storie interessanti. Ritornare con la memoria a quando le auto erano rare sulle nostre strade ci consente di ridisegnare la mappa del territorio, ripensando alle distanze con i tempi del cammino

Video

  • Consonno. Si campava bene a Consonno?

    A Consonno la coltivazione dei campi e dei boschi consentiva alle famiglie di aver sempre cibo a sufficienza e di commerciare con profitto le eccedenze. Vittorio Panzeri rievoca la sua infanzia in una famiglia contadina.

  • Consonno. Il borgo, la sua strada

    Antonio Gilardi, nato a consonno e ex sindaco di Olginate, ricostruisce le varie tappe della realizzazione, successiva dismissione e nuovo recupero della strada che collega Consonno a Olginate.

  • La strada di Camporeso

    La strada che collega Camporeso a Galbiate (e Migliorate) veniva percorsa giornalmente per raggiungere i luoghi di lavoro e per intessere le importanti relazioni fra gli abitanti e i commercianti, anche ambulanti.

  • Aizurro. E come si scendeva a Airuno?

    Con la neve e senza scarpe, come si fa a andare a lavorare? Ce lo spiega Tina Colombo.

  • Olgiate Vecchia. Chi frequentava l'albergo?

    Di fronte alla stazione, il grande albergo chiuso negli anni 2000 è stato un punto di riferimento per chi arrivava in Brianza in treno. Per gli olgiatesi più giovani, era l'unico luogo dove si poteva ascoltare musica dai primi jukebox.

-1

IL TUO CONTRIBUTO
ALLA NUVOLA!


La Nuvola di borghiparlanti.it è la carta della community del progetto.

Puoi contribuire anche tu con un'immagine, un ricordo, una suggestione.

Inserisci la tua mail e posiziona il tuo contributo spostando il marker sulla mappa.

Tieni d'occhio la NUVOLA per vedere quando il tuo commento sarà pubblicato!