Olgiate Vecchia

Intorno alle ville dei Sommi Picenardi e dei Gola, si è sviluppato il nucleo storico di Olgiate. Ancora oggi il paesaggio è ingentilito dalle due nobili dimore, immerse nel verde, e rimangono vivi i ricordi della villeggiatura, vissuta a stretto contatto con le popolazioni locali.

Gli Aneddoti

  • Olgiate Vecchia. Un fantasma in villa?

    Ilaria Sommi Picenardi racconta, con ironia e una punta di mistero, di una strana e bonaria presenza dentro la villa. I bambini ne erano suggestionati, ma la storia del fantasma non lasciava indifferenti neanche gli adulti della casa.

  • Olgiate Vecchia. La spartizione della legna

    Il racconto della curiosa pratica attraverso la quale veniva suddivisa tra gli abitanti della corte di Olgiate Vecchia la legna dei boschi comuni, fa riflettere sulla reciproca fiducia sulla quale si reggeva la convivenza nelle famiglie contadine.

  • Olgiate Vecchia. Chi frequentava l'albergo?

    Di fronte alla stazione, il grande albergo chiuso negli anni 2000 è stato un punto di riferimento per chi arrivava in Brianza in treno. Per gli olgiatesi più giovani, era l'unico luogo dove si poteva ascoltare musica dai primi jukebox.

  • Olgiate Vecchia. Le conversazioni sotto la magnolia

    Nel giardino dei Gola, le giornate di villeggiatura erano occupate soprattutto da interminabili conversazioni, tra racconti di viaggi e scambi taglienti come duelli. Li ricorda con divertimento Elisabetta Gola Staglieno.

  • Olgiate Vecchia. La nonna e la sua Lancia Appia

    Il fulcro intorno al quale ruotava la vita dentro casa Sommi Picenardi era la nonna, che con il suo carattere e la sua signorilità, teneva unita tutta la famiglia. Ilaria Sommi Picenardi la ricorda in particolare alla guida della sua auto, in viaggio verso la riviera ligure.

  • Olgiate Vecchia. Pasquetta sotto l'ombrellino

    Luigi Redaelli racconta della tradizionale scampagnata che le famiglie erano solite fare su una collina sopra il nucleo storico di Olgiate. Le uova colorate, i giochi all'aperto, riempivano questa giornata che si passava intorno a un capanno con una copertura ad ombrello.

  • Olgiate Vecchia. La principessa in visita a villa Sommi Picenardi

    Tra gli ospiti più illustri della casa, Ilaria Sommi Picenardi ricorda la principessa Margaret d'Inghilterra, venuta in Brianza per visitare la Corona Ferrea a Monza. Di questa visita rimane il ricordo del grande trambusto, di qualche curioso aneddoto, e di una persona, la principessa, di grande umanità e cordialità.

  • Olgiate Vecchia. Le verdure vendute al "vedarem"

    L'economia delle famiglie contadine poteva contare, in parte, sui proventi della vendita di alcuni prodotti dell'orto. Non sempre però si poteva fare affidamento sugli acquirenti, come ricorda Luigi Redaelli parlando della figura del "vedarem", intermediario abilissimo nel ritardare il momento del pagamento.

1

IL TUO CONTRIBUTO
ALLA NUVOLA!


La Nuvola di borghiparlanti.it è la carta della community del progetto.

Puoi contribuire anche tu con un'immagine, un ricordo, una suggestione.

Inserisci la tua mail e posiziona il tuo contributo spostando il marker sulla mappa.

Tieni d'occhio la NUVOLA per vedere quando il tuo commento sarà pubblicato!